Sistemi hardware e software per la riproduzione di basi Karaoke e Sequenze

Vi siete mai chiesti qual'è il modo migliore per riprodurre le vostre basi karaoke? Se sono meglio dei software piuttosto che un player hardware?

Iniziamo prima con le basi Karaoke e poi passeremo alle sequenze / multitraccia.

Inserirò alla fine una serie di articoli citati per potervi aiutare a capire di cosa stiamo parlando!

 

 

Esistono diverse tipologie per riprodurre delle basi karaoke, ma vanno suddivisi in diversi settori:

 

- basi MIDI (con testo)

- basi mp3 (con testo)

- basi audio (qualità CD-Audio senza testo, wav)

- basi video (con testo) 


BASI MIDI
 

 

Con le basi MIDI che si riproducono semplicemente anche con windows media player, possiamo cambiare la qualità della base, a seconda del nostro riproduttore e se è stata programmata per funzionare su modelli ben precisi di riproduttori che possono essere

 

- arranger (tastiere, keyboard, expander)

- lettori MIDI (Merish,  Okyweb, ecc)

- Software (VanBasco, Karaoke5, Qmidi, ecc)

 

La differenza sta nella qualità del prodotto che riproduce i midi e la sua capacità di assegnare dei suoni a seconda della sua qualità. Ma bisogna sapere una cosa:

il MIDI ha la possibilità di programmare massimo 16 canali, di cui ciascun canale può avere un suono diverso o simile all'altro, ma che rientra in una scelta di 128 suoni.

Quindi ogni midi usa un massimo di 128 suoni in fase di programmazione e quindi di lettura (sono pochissimi 128 suoni!!!).

 

Se usiamo VanBasco, senza legarlo ad una estensione sonora (expander software - librerie di suoni) lui automaticamente leggerà i suoni di windows, come fa Windows media player.

 

Se usiamo Karaoke5 invece abbiamo già dei suoni migliori perchè lui nell'installazione ha già una sua libreria di base che suona un pò meglio.

 

Se usiamo un arranger (la tastiera korg, ketron, roland, yamaha) o un lettore MIDI (Merish, Okyweb, ecc), abbiamo anche la possibilità di modificare quel MIDI con i suoni della tastiera. Pertanto con questa, si ha il vantaggio di poter sostituire i suoni con quelli che noi preferiamo e di salvare quel midi in maniera tale che ogni volta che lo riapriremo, userà i suoni da noi scelti. E' un'operazione lunga, ma si ottengono sicuramente dei vantaggi a livello di qualità. Quando il midi viene salvato, la tastiera scriverà un sistema esclusivo, che rimarrà impresso per sempre. Tutte le modifiche fatte a livello di cambio suoni rimarranno leggibile solo dalla vostra tastiera:

se avete una korg e il vostro amico ha una ketron, questa cosa non funzionerà e il vostro amico leggerà il midi originale senza le modifiche da voi fatte.

Ma se ha una tastiera identica alla vostra funzionerà sicuramente!

 

Poi ci sono altri software per il player e molti altri expander/software che si possono acquistare o scaricare gratuitamente che ci permettono di migliorare il suono.

 

BASI MP3
 

 

Con le basi mp3 non abbiamo i problemi del midi. I suoni e tutti i parametri vengono scelti in precedenza da un professionista e che poi effettua un'operazione di MIX (missaggio, livellando volumi, equalizzando, inserendo effetti e tanto altro) e una finalizzazione (la base suonerà con uno standard, in modo da non avere sbalzi di volume tra una base e l'altra).

All'interno dell'mp3 si può inserire il testo sincronizzato come una base midi, ma viene riprodotto solo da software che lo consentono: windows media player ad esempio vi leggerà solo la parte audio, mentre karaoke 5 vi farà apparire anche il testo.

La qualità massima di un mp3 è 320kbps e su questo sito troverete mp3 solo di questa qualità rispetto ad altri siti che realizzano basi karaoke (128kbps, 192kbps, ecc).

Ovviamente il mio consiglio è quello di scegliere una base mp3 rispetto ad una base MIDI, a meno che non vi volete sentire liberi di variare i suoni, i volumi e tutte le funzioni che il MIDI consente.

 

 

BASI AUDIO (wav)
 

 

Il formato wav è il formato audio attualmente e qualitativamente parlando più in alto.

Anche lui dispone di diverse risoluzioni, le più comuni sono 16bit (cd audio) e 24bit (qualità in fase di registrazione da parte dei convertitori AD).

Anche qui rispetto al midi non abbiamo alcun problema di suoni, viene tutto scelto a priori come nell'mp3 scritto nella parte precedente a questa. La differenza però sta nella compressione: il file mp3 è un file compresso che va a distruggere alcune caratteristiche, il file wav invece è un formato NON compresso e pertanto mantiene tutte le caratteristiche invariate. In breve una base di alta qualità sarà in formato wav.

Questo sito è uno dei pochi se non l'unico a fornire anche questo formato di basi karaoke wav. Sto realizzando anche un altro sito che è www.karaokeprofessional.com, dove si potranno ascoltare e comprare le basi in tutti i formati audio disponibili (mp3, wav, video e multitraccia).

 

 

BASI VIDEO
 

 

La base video è come una base mp3 ma in formato video (mp4) ovvero conterrà anche un video dove ci sarà lo scorrimento delle parole, illuminando quelle che si devono cantare. E' un formato molto comodo se si vuole bypassare l'utilizzo di un software karaoke mp3. Per il resto, l'audio sarà sempre in formato mp3.

 

 

LE SEQUENZE
 

 

Avrete spesso sentito parlare di questa parola. Se non avete sentito questo termine, avrete sentito parlare di "tracce" o "base" che anche è corretto.
A cosa servono le SEQUENZE?
Se avete una band ad esempio di 5 elementi, formata da batteria, basso, chitarra, tastiera e voce, siete sicuri di poter riprodurre un repertorio senza farvi mancare niente? E tutte quelle parti di seconde chitarre, fiati, archi, percussioni che suonano contemporaneamente, come farete a riprodurle?

 

Partiamo dal presupposto che non possiamo presentarci per una performance in 10 persone per motivi di spazio, cachet e tanti altri fattori scomodi; che il pubblico di oggi è un pubblico esigente e vuole sentire la musica in maniera completa e ben fatta, l'unico sistema che abbatte i costi, gli spazi e spesso la professionalità di alcuni musicisti, sono queste famose SEQUENZE.


Viene fatto un estratto degli strumenti mancanti (che non si possono suonare contemporaneamente a quello che stiamo suonando) su un file audio:

 

- percussioni

- seconde chitarre

- arrangiamenti di archi, fiati, synth ecc

 

Questa traccia avrà un click di riferimento per il batterista, che ha una battuta per lui e una battuta per staccare il 1-2-3-4 alla band (2 battute fuori, prima che inizi l'audio).

Alla terza battuta inizierà l'esecuzione del brano e tutti inizieranno a suonare.

E' un sistema utile?

Si, ve lo posso garantire.

 

Ma in che modo collego tutto questo sul mio mixer?

 

E' più semplice a farlo che a dirlo!

Dipende da come volete riprodurle, se in mono o in stereo, o addirittura in multitraccia!

 

In MONO: su un lato il click e sull'altro la sequenza audio. Basterà usare un cavo a Y per PC o smartphone (sotto trovi il link per acquistarlo), uno lo collegate al mixerino del batterista che porterà il segnale del click, l'altro lo inserite nel mixer che usate per collegare gli strumenti! Il gioco è fatto.

 

In STEREO: avrete bisogno di 3 canali, uno per il click e due per il Left / Right della sequenza audio. In questo caso usiamo un lettore multitraccia hardware o un software che ci permette di usare una lettura multitraccia collegato ad una scheda audio (sotto trovi il link di una scheda audio economica per farlo). Manderemo sempre il click al batterista e sul mixer dove colleghiamo gli strumenti, dobbiamo riservare 2 canali per la sequenza audio. Ed è fatta!

 

 

 

 

Alessio Meleo Basi Professionali Musicali per cantanti, musicisti e band. Basi professional con l'utilizzo di strumenti virtuali di alta qualità o con musicisti reali ove possibile. Possono essere realizzati anche brani in versione midi, midi karaoke, mp3, mp4. Ogni base viene fornita con un missaggio ed un mastering professionale. Inoltre si possono creare tracce per musicisti (batteristi, chitarristi, sassofonisti, ecc) oppure sequenze che si possono utilizzare durante l'esecuzione, andando ad occupare le lacune che si formano: i suoni elettronici, le percussioni, i cori, seconde chitarre, sezione archi, sezione brass e molto altro. Arrangiamenti per brani inediti, variazioni per brani già esistenti, riadattamenti per versioni acustiche, etnoacustiche, elettroniche. Composizione di brani inediti, con l'ausilio alcuni collaboratori, studiando perfettamente il brano in base alle esigenze del/della cantante o della band.

Titolare dello studio Ground Lift Recording Studio a Sora, GroundLiftRecordingStudio.

Arrangiamenti,Composizioni,Realizzazione Basi Musicali,Arrangiamenti e Composizioni, Karaoke Midi Mp3,Sequenze,Arrangiamenti, cantanti,introvabili, per strumenti, batteria, basso,sax, sassofono,Chitarra, Fisarmonica,Alessio Meleo,Basi Professionali,Professional Karaoke Song,Beatmaker, Basi inedite, Sequenze professionali, musicali, Arrangiamenti Pop, Arrangiamenti Rock, Arrangiatore, Arrangiatore Musicale, Arrangiamenti dance, Arrangiamenti electro, Arrangiamenti Etno, Arrangiamenti Professionali, Sito karaoke professionale, Sito basi musicali, karaoke, sequenze musicali, multitrack,multitraccia,multitracks,
tracce complete, con testo, karaoke mp3, karaoke midi, pista karaoke, karaoke pistas

Riproduttori audio e video standard
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Realizzazione Basi Musicali, Arrangiamenti, Composizioni di Alessio Meleo

Chiama

E-mail